GRAMMATICA

  • Tempi verbali (simple present, present continuous, past simple, present perfect, futuro nelle 4 forme)
  • Paradigmi dei verbi irregolari
  • Comparativi e superlativi
  • Pronomi personali, soggetto e complemento
  • Aggettivi e pronomi possessivi
  • I verbi modali
  • Introduzione di nuove strutture linguistiche quali:
  • Il passivo di tutti i tempi (past perfect, present perfect continuous)
  • Le tre forme di periodo ipotetico

CENNI DI STORIA DELLE ISOLE BRITANNICHE E APPROFONDIMENTO DELLE CARATTERISTICHE GENERALI DI UN'AREA TURISTICA

  • L’Europa, con particolare riguardo all’area Britannica
  • Transport and accomodation in Europe
  • Lettere di prenotazione/cancellazione; circolari
  • Customer service in Tourism Outbound tourism:
  • Travel agents and tour operators
  • Package tours
  • Indipendent holidays

RICHIAMI DI ALGEBRA

  • I campi numerici;
  • Le potenze positive, negative e frazionarie;
  • Radicali;
  • Sistemi lineari.

LA RETTA

  • La retta, casi particolari;
  • Parallelismo e perpendicolarità;
  • Fascio proprio e improprio;
  • Intersezione tra due rette.

EQUAZIONI E DISEQUAZIONI DI 2°- LA PARABOLA

  • Equazioni di 2°
  • La parabola;
  • Disequazioni di 2°
  • Disequazioni fratte;
  • Sistemi di disequazioni;
  • Logaritmi e loro proprietà

LE FUNZIONI

  • Dominio e codominio di una funzione
  • La funzione logaritmo e la funzione esponenziale.

 

CONTABILITA' DELLE IMPRESE TURISTICHE

  • Rilevazioni tipiche nella contabilità delle imprese turistiche attraverso il metodo della partita doppia

BILANCIO DELLE IMPRESE TURISTICHE

  • Le scritture di assestamento;
  • le scritture di completamento ed integrazione;
  • Le scritture di rettifica;
  • Le scritture di ammortamento;
  • Il bilancio di esercizio;
  • Analisi di bilancio: Analisi Patrimoniale – Economica e finanziaria

MARKETING DELLE IMPRESE TURISTICHE

  • Principi e teoria del Marketing;
  • Marketing turistico operativo e strategico;
  • Tecniche, metodologie e strumenti di marketing;
  • Comunicazione con il cliente

COMUNICAZIONE

  • Strumenti di comunicazione interpersonale nei diversi contesti aziendali;
  • Comunicazione con il cliente.

L’UNIONE EUROPEA E IL TURISMO IN EUROPA

  • Le fondamentali caratteristiche della carta geografica
  • Elementi dell’orientamento
  • Elementi fondamentali della realtà fisica e politica dell’Europa
  • Gli aspetti principali delle diverse tipologie di paesaggio europeo
  • Elementi di cartografia
  • I fusi orari
  • Realtà geografiche e geopolitiche dell’Europa
  • Elementi caratterizzanti
  • I diversi paesaggi europei

IL CONTINENTE EUROPA

  • Definizione del termine turismo
  • Origine e sviluppo delle reti di trasporto
  • Conoscere i luoghi principali del patrimonio naturale e culturale del continente Europa
  • L’importanza del turismo come fenomeno culturale ed economico
  • Definizione di turismo
  • La rete dei trasporti
  • Relazione tra turismo,territorio e sostenibilità
  • La costruzione dell’itinerario

LA GLOBALIZZAZIONE

  • Conoscere gli elementi fondamentali presenti nelle diverse tipologie turistiche proposte
  • Saper utilizzare il materiale
  • Definizione di globalizzazione e organismi internazionali
  • Turismo montano/alpino
  • Turismo balneare
  • Turismo culturale
  • Turismo religioso
  • Turismo d’affari
  • Turismo scolastico
  • Turismo di crociera
  • Agriturismo
  • Turismo enogastronomico
  • Organismi internazionali

Diritto Commerciale

L’impresa, l’imprenditore, l’azienda.

L’impresa turistica e normativa di settore.

Le società commerciali.

Le associazioni senza scopo di lucro.

I contratti di rilevanza turistica: franchising, factoring, trasporto, noleggio tipico ed atipico.

I titoli di credito ed i documenti di legittimazione.

L’ARTE GOTICA

  • L’architettura sacra: le innovazioni strutturali, gli elementi costitutivi della cattedrale gotica.
  • Il gotico europeo, la cattedrale di St. Denis e la figura dell’abate Suger.
  • Il gotico temperato in Italia, il ruolo dell’ordine dei cistercensi.
  • L’architettura religiosa: Sant’Andrea a Vercelli; la basilica di San Francesco ad Assisi.
  • L’architettura civile: il broletto; palazzo pubblico di Siena; palazzo della Signoria a Firenze
  • La scultura: i caratteri generali del nuovo linguaggio plastico: la grazia, l’espressività, l’eleganza e la plasticità, l’influenza della cultura federiciana.
  • Nicola Pisano: il pulpito del battistero di Pisa.
  • Giovanni Pisano: il pulpito di Sant’Andrea a Pistoia.
  • Arnolfo di Cambio: Carlo I d’Angiò
  • La pittura: tecniche, soggetti e temi, il recupero del naturalismo.
  • Cimabue: La Maestà di Santa Trinita.
  • Duccio di Buoninsegna: La Madonna Rucellai
  • Giotto: gli affreschi della Basilica superiore di San Francesco ad Assisi; la Cappella degli Scrovegni a Padova, struttura architettonica e ciclo di affreschi; la Maestà di Ognissanti.
  • Simone Martini: la Maestà del Palazzo Pubblico di Siena; le Storie di San Martino nella basilica inferiore di San Francesco ad Assisi; l’Annunciazione degli Uffizi.
  • Il Gotico Internazionale: caratteri generali dello sviluppo delle arti minori e la raffinatezza dell’arte di corte.

IL PRIMO QUATTROCENTO A FIRENZE

  • L’Umanesimo e il Rinascimento, la riscoperta dell’arte classica, delle proporzioni, dell’anatomia; la bellezza come ordine e proporzione; la “mimesis”, le “humane litterae” e la centralità dell’uomo; l’invenzione della prospettiva geometrica, il ruolo di Firenze.
  • Lorenzo Ghiberti: il concorso del 1401, la formella con il Sacrificio di Isacco per la porta nord del battistero di San Giovanni; la porta Nord e la porta del Paradiso.
  • Filippo Brunelleschi: la formella con il Sacrificio di Isacco per il concorso del 1401; la loggia dello Spedale degli Innocenti a Firenze; la cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze; la Sacrestia Vecchia di San Lorenzo a Firenze.
  • Donatello: San Giorgio per Orsanmichele; la formella con il Banchetto di Erode per il Fonte Battesimale del Battistero di Siena; il David bronzeo.
  • Il periodo padovano: il monumento equestre di Erasmo da Narni (il Gattamelata).
  • L’espressionismo dell’ultimo periodo: la Maddalena lignea.
  • Masaccio: Sant’Anna Metterza; gli affreschi della cappella Brancacci nella chiesa del Carmine a Firenze; la Trinità di Santa Maria Novella a Firenze.

IL SECONDO QUATTROCENTO E L’ARTISTA INTELLETTUALE

  • Leon Battista Alberti: la concezione intellettuale dell’attività artistica; i trattati sull’architettura, la pittura e la scultura.
  • Il Tempio Malatestiano a Rimini; la facciata di Santa Maria Novella a Firenze.
  • L’utopia della città ideale: Bernardo Rossellino, i progetti per Pienza.
  • La pittura fiamminga: la visione fenomenica del reale, la tecnica della pittura ad olio.
  • Jan Van Eyck: Ritratto dei coniugi Arnolfini.
  • Piero della Francesca: il Battesimo di Cristo; le storie della vera Croce in San Francesco ad Arezzo.
  • Il ruolo e le funzioni dell’artista di corte.
  • Sandro Botticelli: la Primavera; la Nascita di Venere.

L’ EPOCA DELLA ‘MANIERA MODERNA’

  • Leonardo da Vinci: la concezione del disegno, l’empirismo, lo sfumato, la prospettiva aerea, il contrapposto, i moti dell’animo; la Vergine delle Rocce; il Cenacolo di Santa Maria delle Grazie a Milano; il cartone con Sant’Anna, la Vergine, il Bambino e San Giovannino; la Gioconda.
  • Raffaello Sanzio: gli affreschi delle quattro Stanze Vaticane, programma decorativo ed iconografico: La Scuola di Atene; La Liberazione di san Pietro dal carcere. Il ritratto di Leone X. La pianta di Roma Imperiale e la conservazione delle antichità.
  • Michelangelo Buonarroti: la scultura “per via di torre”, la concezione neoplatonica, il “non finito”. La Pietà di San Pietro; il David.
  • L’architettura: la Sacrestia Nuova di San Lorenzo e le tombe di Giuliano e Lorenzo dei Medici; il progetto per San Pietro a Roma e la cupola.
  • La pittura: gli affreschi della Cappella Sistina, la volta e il Giudizio Universale. Tiziano Vecellio: la pittura tonale. L’Assunta dei Frari; la Venere di Urbino. Lo sfaldamento della forma: la Pietà.

L’ETA’ DELLA ‘MANIERA’

  • Il manierismo: le origini del termine, il concetto di “licenza”, la rottura delle regole classiche, il virtuosismo e la bizzarria.
  • Jacopo Pontormo: Deposizione di Santa Felicita.
  • Giulio Romano: Palazzo Tè a Mantova. Benvenuto Cellini: il Perseo.

Richiedi informazioni sui nostri corsi

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali come riportato sulla Privacy